Menu

"Il cielo sopra Augusta Taurinorum: l’orientamento sacro della città, il suo natale e la forma urbana"
Conferenza al Museo di Antichità con Sandro Caranzano
Ingresso gratuito da Corso Regina Margherita 105
Abbracciata dalle scenografica corona innevata della Alpi, posta al centro di una fertile pianura alluvionale e strategicamente ubicata in prossimità del confine tra Italia e Gallia, Augusta Taurinorum fu fondata in un anno ancora imprecisato nell’età di Ottaviano Augusto rispettando le regole augurali della ‘disciplina’ etrusco-romana (particolarmente cara ad Augusto che sappiamo parimenti un cultore di ‘astrologia’). Gli anni che incorniciarono l’evento furono caratterizzati da una sensibile vivacità e fermento , soprattutto in risposta all’attivismo del principe che, in un breve lasso di tempo, provvide alla definitiva assoggettazione delle Alpi e ad avviare importanti riforme giuridiche e amministrative. Premiati i veterani che lo avevano accompagnato nelle sue imprese vittoriose, Ottaviano Augusto chiuse, infine, le porte dell’arco di Giano a Roma decretando l’inizio di una nuova era di pace e concordia.
In assenza di fonti scritte che chiariscano con precisione la data di fondazione della città, si è provveduto a misurare  con GPS di precisione  il preciso orientamento del cardo e del decumano. Quindi, grazie alla collaborazione con l’Osservatorio Astrofisico di Torino (Istituto Nazionale di Astrofisica) e l’aiuto di un elaboratore si è passati a ricostruire l’aspetto della volta celeste di oltre duemila anni fa. E’ stato così possibile effettuare una simulazione grafica del cielo stellato sulla città il mattino della sua fondazione. In seconda analisi, si è provveduto ad analizzare il rapporto tra orientazione/centuriazione e il paesaggio naturale circostante in funzione scenografica e urbanistica. La conferenza sarà la prima occasione pubblica per l’introduzione degli interessanti risultati di una ricerca, per certi, versi innovativa.
La conferenza è promossa dall'Associazione Amici del Museo di Antichità per il ciclo Torino e la memoria dell'Antico: dalle collezioni di Carlo Emanuele I alla moderna archeologia.

 

Info

Sede: Musei Reali di Torino

Indirizzo:
Piazzetta Reale, 1
10122 TORINO

Telefono:

Centralino 011 5211106

Email: mr-to@beniculturali.it

Posta certificata PEC:
mbac-mr-to@mailcert.beniculturali.it

Servizi Educativi - Prenotazioni

mr-to.edu@beniculturali.it

Il sito dei Musei Reali è stato realizzato con il contributo di:


 

 

logo MRT fm

Salva

Salva

Salva