Dantedì ai Musei Reali 1321-1861-2021
25/03/2021 - 31/03/2021
0:00

I due anniversari che ricorrono nel 2021 si collegano nel segno di Dante Alighieri, fondatore della lingua e della letteratura italiana, esule e perseguitato politico, simbolo di un’aspirazione unitaria che a metà Ottocento si concretizza, sotto la guida di Casa Savoia. Le collezioni dantesche della Biblioteca Reale testimoniano la rinnovata fortuna dantesca in quel periodo, con numerose edizioni di dedica, traduzioni della Divina Commedia in molte lingue, tra le quali l’olandese, il russo, il danese, il rumeno, il catalano, l’ebraico, il greco moderno, pregiate edizioni illustrate ed altre curate dai maggiori intellettuali del tempo.

Dante Alighieri, La Divina Commedia. Parte prima. L’inferno, traduzione in ebraico biblico di Saul Formiggini, Trieste, Julius Dase Editore, 1869. Biblioteca Reale di Torino, I 49 17

Dante Alighieri, De goddelijke komedie. In Nederlandsche Terzinen vertaald. Eerste lied. De Hel, traduzione neerlandese e commento di J. Bohl, Haarlem, W. C. de Graaff, 1876. Tra il frontespizio in lingua italiana e quello in lingua neerlandese è presente il ritratto di Dante eseguito su modello dell’originale di Giotto. Biblioteca Reale di Torino, I 49 8

Dante Allighieri, Göttliche Komödie. Erster Theil. Die Hölle, traduzione tedesca e commento di K. Bartsch, Lipsia, F. C. W. Vogel, 1877. Primo di tre volumi, il testo venne pubblicato nel 1877 ed è stampato in caratteri gotici. Biblioteca Reale di Torino, I 49 14

Dante Alighieri, Goettliche Comoedie. Erster Theil. Die Hölle, traduzione tedesca e commento storico e critico di Philalethes, Dresda e Lipsia, Arnoldischen Buchhandlung, 1839. Philalethes, “amante della verità”, era lo pseudonimo del principe, poi re, Giovanni di Sassonia (1801-1872), che donò la traduzione dell’Inferno di Dante alla Biblioteca Reale di Torino il 18 febbraio 1852. Biblioteca Reale di Torino, I 51 19

Dante Alighieri, Dante’s Inferno, translated into greek verse, traduzione in greco di M. Pasha, London, Williams and Norgate, 1882. Primo di tre volumi. Biblioteca Reale di Torino, I 49 13

Dante Alighieri, Bozestvennaja komedija. Ad, traduzione in russo di S. I. Zarudnyj, San Pietroburgo, tipografia P.P. Sojnina, 1887. Il testo, scritto in caratteri cirillici, riporta una traduzione dell’Inferno dantesco. Biblioteca Reale di Torino, I 50 12

Dante Alighieris, Guddommelige Komedie, traduzione in danese di C. K. F. Molbech, Copenaghen, Nielsen & Lydiche, 1878. Prima traduzione della Divina Commedia in lingua danese, come attestato in una dedica manoscritta del traduttore a Umberto I. Il testo fu pubblicato nel 1878 e l’anno successivo Molbech lo donò al sovrano. Biblioteca Reale di Torino, I 24 1

Dante Alighieri, L’Enfer, Paris, Librairie de L. Hachette et Cie, 1861. Importante edizione ottocentesca dell’Inferno dantesco, illustrato dal noto pittore e incisore francese, Gustave Doré. Egli ebbe infatti il grande merito di trasporre nell’arte figurativa l’enorme potenziale visivo della Commedia, poema quanto mai adatto a questo tipo di operazione. Biblioteca Reale di Torino, I 58 30

Dante Alighieri, Commedia di Dante Allighieri con ragionamenti e note di Niccolò Tommaseo, Milano, 1865. Biblioteca Reale di Torino, I 52 2

Dante Alighieri, La Commedia di Dante Allighieri illustrata da Ugo Foscolo, 4 v. Londra, 1842. Biblioteca Reale di Torino, I 49 21