17/05/2018
17:00 - 18:30

Libri al Museo. Incontri (e confronti) con l’autore

Occasioni di confronto, di dialogo e di condivisione di temi di interesse archeologico (e non solo).

 

Musei Reali di Torino – Museo di Antichità, Sala conferenze

Luca Bombardieri, Orgoglio e pregiudizi. L’archeologia cipriota di Luigi Palma di Cesnola

Con la partecipazione di Silvia Romani

Attraverso una raccolta di documenti e materiali largamente inediti, questo libro rappresenta il primo studio di insieme dedicato al controverso rapporto che ha legato Luigi Palma di Cesnola all’ambiente culturale italiano. Nobile piemontese, eclettico diplomatico e intellettuale, Luigi Palma di Cesnola è una figura internazionale indissolubilmente legata al capitolo “eroico” tra l’Ottocento e il Novecento, in cui le scoperte di civiltà sepolte si contano fra le novità popolari e di costume e così si amplificano e deformano nell’eco di campagne sensazionalistiche mirabolanti. L’archeologia dell’epoca è avventura, missione culturale e business (per i pochi che la fanno), esotismo e moda (per i molti che ne fruiscono) e in questa temperie Luigi Palma di Cesnola a Cipro, al modo di uno Schliemann, porta alla luce in innumerevoli frammenti sparsi di quelle che si riveleranno poi le principali culture antiche dell’isola, dalla Preistoria alla Tarda Antichità. Per quanto abbia trascorso la sua vita lontano dal suo Paese, arrivando a ricoprire l’incarico di primo direttore del Metropolitan Museum of Art di New York, l’attenzione che Luigi Palma di Cesnola rivolge all’Italia non rimane unicamente un fil rouge affettivo ma si sviluppa in un vero e intenso rapporto culturale e politico che coinvolge una fitta rete di “amici lontani”.

Luca Bombardieri

Docente di Antichità egee e Preistoria egea e cipriota all’Università di Torino, Dipartimento Studi Umanistici. Ha coordinato e preso parte a progetti di ricognizione e scavo in Siria e a Cipro. È direttore scientifico della Missione Archeologica Italiana a Erimi (Cipro), in collaborazione con il Department of Antiquities, Cyprus ed il Ministero degli Affari Esteri. Si è occupato soprattutto di aspetti dell’ideologia e dell’organizzazione sociale delle comunità protostoriche a Cipro, del collezionismo e della ricezione moderna delle culture preistoriche mediterranee.

Silvia Romani

È professore associato di “Religioni del mondo classico” e “Mitologia classica” all’Università Statale di Milano. Si occupa in particolare di miti minoici e di ritualità greco-latina. Fra le sue più recenti pubblicazioni come autore si possono ricordare “Il mito di Arianna”, Einaudi 2015 (con un racconto di Maurizio Bettini) e “Una passeggiata nell’Aldilà in compagnia degli antichi”, Einaudi 2017 (con Tommaso Braccini).