Palmira - Antica metropoli d'Oriente
09/11/2017
17:00 - 20:00

Libri al Museo. Incontri (e confronti) con l’autore.
Occasioni di confronto, di dialogo e di condivisione di temi di interesse archeologico (e non solo)
Museo di Antichità – Sala conferenze, giovedì 9 novembre alle ore 17
Maria Teresa Grassi, Palmira. Storie straordinarie dell’antica metropoli d’Oriente
Con la partecipazione di Stefano de Martino
La fama di Palmira è purtroppo legata alla drammatica guerra che, dal 2011, sconvolge la Siria e che ha travolto il paese, la sua gente e il suo patrimonio culturale. Il sito, nel Patrimonio UNESCO dal 1980 (e nel Patrimonio UNESCO in pericolo dal 2013), è stato devastato da spettacolari distruzioni, utilizzato come sfondo per eccidi di massa e profondamente colpito con il barbaro assassinio di Khaled al-As’ad, direttore dell’area archeologica e del museo per quaranta anni, quasi a volerne annientare la memoria. Palmira è divenuta un luogo-simbolo dello scempio in atto del patrimonio culturale, ma non merita di essere solo questo nell’immaginario collettivo, e la sua storia, i suoi monumenti, le sue opere d’arte, le sue epigrafi meritano di essere raccontati, descritti, ricordati. Per questo libro sono stati selezionati alcuni temi particolarmente significativi per comprendere Palmira, che spaziano dall’urbanistica alla storia politica, sociale, economica e religiosa del sito. Da essi emerge la complessità e le peculiarità della grande città, a metà strada tra la Mesopotamia e il Mediterraneo, non solo per la posizione dell’oasi, ma anche per la singolare cultura che vi si è sviluppata.
Maria Teresa Grassi insegna Archeologia delle Province Romane presso l’Università degli Studi di Milano e ha diretto, insieme a Waleed al-As’ad (figlio di Khaled), la missione archeologica congiunta italo-siriana di Palmira (PAL.M.A.I.S.), che ha operato nel sito dal 2007 al novembre 2010.
Stefano de Martino è Professore ordinario sul settore scientifico disciplinare “Anatolistica” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, tiene gli insegnamenti di Ittitologia e di Civiltà dell’Anatolia preclassica. É coordinatore del Dottorato in Storia del Patrimonio Artistico e Archeologico, Università di Torino e direttore della Scuola Dottorale di Studi Umanistici. É inoltre Direttore Scientifico del Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l’Asia e si occupa del riallestimento del Museo Archeologico di Baghdad.

Il volume è parte della collana ‘Clessidre’, ed. Edizioni Terra Santa, Milano 2017, pp. 160
ISBN: 978-88-6240-478-5, EAN: 9788862404785