ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Cinquedea

Manifattura ferrarese
Manifattura veneta

La cinquedea è un’arma bianca corta il cui nome deriva da “cinque dita”, in rifermento alla lama, che, larga in prossimità dell’impugnatura, si restringe rapidamente verso la punta, assumendo una forma simile alle cinque dita di una mano.
Comparsa nel XV secolo in area veneta e nei dintorni di Ferrara, questa tipologia di spada si diffuse poi largamente nelle corti rinascimentali italiane. Poco funzionale al combattimento, era usata esclusivamente come oggetto di rappresentanza.
Questo notevole esemplare presenta sulle due facce della lama una decorazione a motivi vegetali e a soggetti profani e mitologici (Ercole con Anteo, Marte e Plutone).
Il fornimento è costituito da un’elsa arcuata, ornata con tralci e rosoni, e da un’impugnatura a doppia piramide con pomo a ventaglio. Quest’ultima, decorata con soggetti religiosi (San Giorgio e il drago, San Paolo), è frutto di un rifacimento ottocentesco, opera di un atelier di falsari al servizio di Antonio Sanquirico, fratello dello scenografo Alessandro, presso cui Carlo Alberto acquistò il pezzo.

Datazione
1490-1510 (lama ed elsa) 1815-1830 (impugnatura)
Provenienza
Milano, collezione Sanquirico
Oggetto
Cinquedea
Materia e tecnica
Acciaio inciso all'acquaforte e dorato a fuoco
Argento niellato
Ferro decorato in filigrana e in smalto cloisonné
Dove si trova
Armeria Reale - Galleria Beaumont
MAGGIORI DETTAGLI

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.