Parure di armi della scuola di Monaco - Musei Reali di Torino%
ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Parure di armi della scuola di Monaco

Adam Vischer
Emanuel Sadeler
Hieronymus Borstorffer

Le due armi da caccia con relativi accessori (chiavi, fiasca per la polvere da sparo e polverino per la polvere da innesco) fanno parte di una parure di oggetti preziosi inviati da Massimiliano I di Baviera al duca Carlo Emanuele II di Savoia nel 1650 in occasione del matrimonio, celebrato per procura il medesimo anno, tra Ferdinando Maria di Wittelsbach, figlio di Massimiliano, ed Enrichetta Adelaide, sorella del duca di Savoia. Il moschetto e l’archibusetto, identificabili già in un inventario del 1641-1642, sono due splendidi esemplari prodotti dalla rinomata scuola di Monaco di cui l’Armeria custodisce altri quattordici oggetti. Il moschetto, di dimensioni maggiori, reca il monogramma AV dell’intagliatore Adam Vischer, maestro a Monaco dal 1599, mentre l’archibusetto è firmato dall’intagliatore Hieronymus Borstorffer, attivo fin al 1637. Entrambi i pezzi – che non furono mai utilizzati come armi – sono riccamente decorati con intarsi in avorio graffito raffiguranti temi mitologici e rilievi a grottesche in argento, oro e madreperla, su disegni dell’incisore bavarese Emanuel Sadeler; analoghi motivi decorativi compaiono negli accessori, verosimilmente eseguiti, come i due fucili, intorno al 1600.

Datazione
1600 circa
Oggetto
Parure di armi
Materia e tecnica
Ferro, legno intarsiato, avorio, argento, oro, madreperla
Dove si trova
Armeria Reale - Galleria Beaumont
MAGGIORI DETTAGLI

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.