Danzatrice di Industria - Musei Reali di Torino%
ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Danzatrice di Industria

Ambito romano

La “danzatrice” è uno dei più celebri tra i bronzi da Industria, ritrovato nelle campagne di scavo promosse da Morra di Lauriano tra il 1811 e il 1813. La figura femminile è colta nell’atto di danzare avanzando leggermente con la gamba sinistra, appoggiandosi sulla punta del piede elegantemente calzato: La testa e il corpo, in morbida torsione, sono completamente avvolti da un ampio mantello riccamente drappeggiato che lascia scoperte soltanto le mani, il piede e parte del volto del quale restano visibili, come in modelli ellenistico alessandrini della fine del III-inizio del II secolo a.C., i grandi occhi. A differenza di questi, non è una figura a tutto tondo ma una applique che doveva probabilmente far parte, similmente ad atri bronzetti come la figura femminile in piedi con ampio mantello e piedi calzati da sandali, interpretata come una sacerdotessa isiaca o come Iside stessa (inv. 904) e la testa di “sacerdote” (inv. 956) doveva essere parte della decorazione del santuario nella sua fase monumentale, tra la fine del I e la metà del II secolo d.C.

Datazione
Fine del I, inizio del II secolo d.C.
Provenienza
Monteu da Po (TO), città romana di Industria
Oggetto
Applique
Materia e tecnica
Bronzo fuso
Dove si trova
Museo di Antichità - Archeologia del territorio piemontese
MAGGIORI DETTAGLI

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.