ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

La sete patita dai primi crociati sotto Gerusalemme

Francesco Hayez

La grande tela ha un posto di assoluto rilievo fra i dipinti ottocenteschi di Palazzo Reale, in massima parte voluti da Carlo Alberto per colmare il vuoto lasciato dalle opere confluite nella Reale Galleria. L’autore, il veneto Francesco Hayez (1791-1882), trasse il soggetto da un episodio della Gerusalemme Liberata del Tasso, presente anche nel poema di Tommaso Grossi I Lombardi alla prima Crociata. Hayez vi lavorò per diversi anni e con grande impegno, con l’intento di creare un’opera monumentale di respiro nazionale, in cui un gran numero di cristiani fosse unito nella sofferenza e nella fede. Nell’ottica risorgimentale questa condizione poteva risultare affine a quella del popolo italiano desideroso di essere liberato dal giogo austriaco. Non è un caso che proprio Carlo Alberto, promotore delle guerre d’indipendenza, desiderasse sistemare il dipinto nella prima anticamera del suo appartamento di rappresentanza. Sfortunatamente il lavoro del pittore richiese più tempo del previsto e quando la tela fu collocata nel 1850 il sovrano era già defunto. Oggi in questo capolavoro ancora apprezziamo il fresco colorismo memore del Settecento veneziano e le grandi doti disegnative e ritrattistiche che hanno fatto di Hayez il pittore di punta del romanticismo italiano.

Datazione
1833-1849
Oggetto
Dipinto
Materia e tecnica
Olio su tela
Dove si trova
Palazzo Reale - primo piano - Appartamento di Rappresentanza, Sala dei Corazzieri
MAGGIORI DETTAGLI

TI POTREBBE INTERESSARE

Claudio Francesco Beaumont Filippo Juvarra Pietro Massa
Gabinetto Cinese
Pietro Massa
Claudio Francesco Beaumont Filippo Juvarra Francesco Ladatte Pietro Piffetti
Gabinetto del Segreto Maneggio degli Affari di Stato
Pietro Piffetti
Francesco Ladatte
Orologio Cartel da parete
Francesco Ladatte
Francesco De Mura
Storia di Enea e Didone
Francesco De Mura
Vincenzo Vela
Statua di Carlo Alberto
Vincenzo Vela
Jacopo Negretti detto Palma il Giovane
Battaglia di San Quintino
Jacopo Negretti detto Palma il Giovane
Giuseppe Pietro Bagetti
MRT_Palazzo Reale_Giuseppe Pietro Bagetti_Veduta della Sacra di San Michele_3545
La Sacra di San Michele
Giuseppe Pietro Bagetti
Amanzio Prelasca Francesco De Mura Pelagio Palagi
Sala degli Staffieri
Pelagio Palagi
Pelagio Palagi
Sacra Famiglia con san Giovannino
Pelagio Palagi
Domenico Ferri Paolo Emilio Morgari Santo Varni Vincenzo Vela
Scalone d’Onore
Vincenzo Vela
Giovanna Garzoni
Ritratto di Carlo Emanuele I di Savoia
Giovanna Garzoni
Defendente Ferrari
Madonna col Bambino
Defendente Ferrari

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.