ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Salone della Guardia Svizzera

Antonio Fea
Giovanni Francesco Fea
Jacopo Negretti detto Palma il Giovane
Pelagio Palagi

L’imponente sala è da sempre punto di accesso e di snodo del Palazzo. La sua denominazione fa riferimento al corpo di guardia che la presiedeva prima del 1814, quando subentrarono i Corazzieri. L’aspetto attuale è frutto della sovrapposizione di diverse fasi decorative. Della prima stagione seicentesca sopravvivono il grande fregio affrescato dai fratelli Fea con le Glorie Sassoni e il monumentale camino in marmi policromi e pietre dure. Le restanti parti sono frutto dei rinnovamenti ottocenteschi avviati da Carlo Alberto e diretti da Pelagio Palagi. Al centro del soffitto a cassettoni l’affresco di Carlo Bellosio (1842) mette in scena l’istituzione dell’ordine dell’Annunziata da parte di Amedeo VI, il Conte Verde (1362). Il verde del marmo di Susa domina sulla scacchiera del pavimento, sul basamento delle pareti ed è ripreso sull’ampia superficie sovrastante che, nonostante l’aspetto marmoreo, è in stucco dipinto. Qui sono collocati 44 candelieri bronzei originariamente alimentati a gas. Due tavoli a muro coprono altrettante bocche di calore; al di sopra si impone la grande Battaglia di San Quintino dipinta da Palma il Giovane alla fine del Cinquecento, epoca a cui risalgono anche i raffinati vasi in bronzo che un tempo ornavano i giardini.

Datazione
Metà del XVII secolo; prima metà del XIX secolo.
Oggetto
Sala di rappresentanza
Dove si trova
Palazzo Reale - primo piano
MAGGIORI DETTAGLI

TI POTREBBE INTERESSARE

Claudio Francesco Beaumont Filippo Juvarra Pietro Massa
Gabinetto Cinese
Pietro Massa
Claudio Francesco Beaumont Filippo Juvarra Francesco Ladatte Pietro Piffetti
Gabinetto del Segreto Maneggio degli Affari di Stato
Pietro Piffetti
Francesco Ladatte
Orologio Cartel da parete
Francesco Ladatte
Francesco De Mura
Storia di Enea e Didone
Francesco De Mura
Vincenzo Vela
Statua di Carlo Alberto
Vincenzo Vela
Jacopo Negretti detto Palma il Giovane
Battaglia di San Quintino
Jacopo Negretti detto Palma il Giovane
Giuseppe Pietro Bagetti
MRT_Palazzo Reale_Giuseppe Pietro Bagetti_Veduta della Sacra di San Michele_3545
La Sacra di San Michele
Giuseppe Pietro Bagetti
Amanzio Prelasca Francesco De Mura Pelagio Palagi
Sala degli Staffieri
Pelagio Palagi
Pelagio Palagi
Sacra Famiglia con san Giovannino
Pelagio Palagi
Domenico Ferri Paolo Emilio Morgari Santo Varni Vincenzo Vela
Scalone d’Onore
Vincenzo Vela
Francesco Hayez
La sete patita dai primi crociati sotto Gerusalemme
Francesco Hayez
Giovanna Garzoni
Ritratto di Carlo Emanuele I di Savoia
Giovanna Garzoni

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.