ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Polittico di sant’Ivo

Defendente Ferrari

Il grande polittico rivela il forte impatto emotivo con cui Defedente soddisfa il profondo sentimento devozionale di una committenza eterogenea, che ne consacra il successo a capo di una delle più grandi botteghe piemontesi di pittura sacra nei primi trent’anni del Cinquecento.
Alla destra e alla sinistra di sant’Ivo sono raffigurati rispettivamente una giovane donna con accanto un bambino e un uomo in abiti eleganti, forse la famiglia Lingotto, committenti dell’opera. In alto, ai lati del fastigio, sono poste due sculture rappresentanti l’arcangelo Gabriele e Maria, forse aggiunte nell’Ottocento. La predella riporta le Storie di santa Maria Maddalena, non pertinenti con i soggetti dell’opera. Si ritiene pertanto che questa provenga da un altro polittico. Il montaggio iconografico in generale dell’opera è curioso: inconsueto il fatto che due tavole a pendant di uno stesso polittico nel registro inferiore abbiano fondi di colore diverso; l’accostamento di tre pannelli con storie di pari importanza è per il Piemonte un fatto inedito; inattesa è anche l’immagine Edessena sul coronamento. L’Adorazione al centro del registro superiore, tra i santi Michele e Caterina, è invece stilisticamente e iconograficamente vicina a quella della tavoletta, sempre di Defendente, conservata al Museo Borgogna di Vercelli (1520 circa). Il gusto fiammingo di soffermarsi sulla preziosità dei tessuti come nel pannello con la Messa di san Gregorio in particolare, anticipa gli esiti più alti della pala dell’Adorazione dei Magi a Leinì (1524-25). Nel 1982 il polittico viene acquistato dalla Galleria Sabauda presso gli eredi del senatore Rosazza.


Polittico con Sant’Ivo che raccoglie le suppliche dei poveri, tra la Messa di san Gregorio e san Giovanni evangelista a Patmos; nell'ordine superiore Sacra Famiglia, san Michele e santa Caterina; nel coronamento Il volto di Cristo (immagine Edessena), l'Angelo annunciante e la Vergine annunciata; nella predella Storie di santa Maria Maddalena

Datazione
1520 circa
Provenienza
Moncalieri (TO), Collegiata di Santa Maria della Scala
Oggetto
Dipinto
Polittico
Materia e tecnica
Tempera su tavola
Dove si trova
Galleria Sabauda - piano terra
MAGGIORI DETTAGLI

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.