ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Scalone d’Onore

Domenico Ferri
Paolo Emilio Morgari
Santo Varni
Vincenzo Vela

All’indomani dell’unità d’Italia Vittorio Emanuele II affidò a Domenico Ferri, scenografo di successo, la costruzione del nuovo Scalone d’Onore nella principale residenza del regno. Iniziata nel 1862, l’ariosa struttura a rampe simmetriche fu realizzata proprio come una luminosa scenografia, affiancando al nobile marmo di carrara materiali più economici e leggeri come lo stucco, il legno, la carta pesta. L’ingresso è dominato dal monumento equestre di Vittorio Amedeo I, unico elemento superstite dello scalone seicentesco. Importanti personaggi compaiono poi nelle quattro tele dipinte o nelle statue e nei busti marmorei, ma i veri protagonisti sono Emanuele Filiberto e Carlo Alberto, raffigurati da Santo Varni e Vincenzo Vela nelle due statue al centro dello scalone. Ritroviamo i due sovrani nell’Apoteosi dipinta sulla volta da Paolo Emilio Morgari, a coronamento di un programma ideato per celebrare l’unificazione italiana nel segno dei Savoia mediante l’esaltazione di episodi e personaggi che in vario modo ne costituirono le premesse.

Datazione
1862-1866
Oggetto
Scalone
MAGGIORI DETTAGLI

TI POTREBBE INTERESSARE

Manifattura piemontese
Cestino di vimini per piatti
Manifattura piemontese
Manifattura di Baccarat, Parigi
Bicchiere
Manifattura di Baccarat, Parigi
Ditta Caligaris e Piacenza
Stufa
Ditta Caligaris e Piacenza
Pesciera
Giuseppe Borrani
Cioccolatiera
Giuseppe Borrani
Cioccolatiera
Claudio Francesco Beaumont Filippo Juvarra Pietro Massa
Gabinetto Cinese
Pietro Massa
Claudio Francesco Beaumont Filippo Juvarra Francesco Ladatte Pietro Piffetti
Gabinetto del Segreto Maneggio degli Affari di Stato
Pietro Piffetti
Francesco Ladatte
Orologio Cartel da parete
Francesco Ladatte
Francesco De Mura
Storia di Enea e Didone
Francesco De Mura
Vincenzo Vela
Statua di Carlo Alberto
Vincenzo Vela
Jacopo Negretti detto Palma il Giovane
Battaglia di San Quintino
Jacopo Negretti detto Palma il Giovane

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.