ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Scena di caccia con residenza nei dintorni di Londra

Jan Griffier

Il dipinto rappresenta una scena di vita di corte durante la caccia al falcone, sullo sfondo di un ampio giardino: al centro un lungo viale con due filari di alberi divide a destra il boschetto caratterizzato da una natura rigogliosa, che circonda la residenza nobiliare, dal giardino formale alla francese con aiuole disposte geometricamente attorno alla fontana centrale. L’opera proviene dalle raccolte viennesi del Principe Eugenio di Savoia Soissons e fa parte di uno dei nuclei più ricchi di paesaggi su rame realizzati dall’olandese Jan Griffier, sia per numero che per qualità, unico in Italia e paragonabile a livello europeo con la collezione ora conservata nella Gemäldegalerie di Dresda, a suo tempo appartenuta al principe di Sassonia e re di Polonia Augusto il Forte. Nato ad Amsterdam intorno al 1645, Griffier si specializzò come paesaggista e nel 1666 si trasferì a Londra dove visse con la famiglia in una barca, navigando sul Tamigi alla ricerca di soggetti da cui prendere spunto.  Nel 1695 ritornò in Olanda e nel 1705 di nuovo nella capitale inglese. La sua fortunata attività londinese annovera anche una serie di vedute topografiche della città con scenari ritratti tra realtà e fantasia, a cui ricondurre anche questo dipinto, realizzato probabilmente al termine del suo primo soggiorno inglese quando fu incaricato dal duca di Beaufort di eseguire alcune vedute delle sue proprietà di campagna. Firmato in basso a destra «J.Grieffier»

 


Scena di caccia con residenza nei dintorni di Londra

Datazione
1690 - 1695
Oggetto
Dipinto
Materia e tecnica
Olio su rame
Dove si trova
Galleria Sabauda - secondo piano
MAGGIORI DETTAGLI

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.