ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Spada detta di San Maurizio con custodia

Manifattura europea
Manifattura savoiarda

In passato si pensava che la spada fosse appartenuta a San Maurizio, soldato della legione Tebea, vissuto nel III secolo e martirizzato ad Agauno, in Svizzera.
Si tratta, in realtà, di una spada medievale in ottimo stato conservativo, databile, per la forma della lama e dell’impugnatura, alla prima metà del XIII secolo.
Negli anni trenta del Quattrocento, Pietro Fornéry, abate dell’abbazia di Agauno, commissionò la realizzazione di una custodia. Capolavoro di arte tardogotica, è costituita da due valve in cuoio che riprendono la forma della spada e presenta una raffinata decorazione. Tra motivi floreali, iscrizioni e lo stemma di Casa Savoia, spicca la figura di San Maurizio in armatura a cavallo, che regge uno stendardo e uno scudo.
Nel 1591 spada e custodia vennero trasferite a Torino e più tardi conservate nella Cappella della Sindone, per poi confluire, nel 1858, nelle raccolte dell’Armeria Reale.


Spada detta di San Maurizio con custodia

Datazione
1200-1250 (spada e fodero) 1434-1438 (custodia)
Oggetto
Custodia
Fodero
Spada
Materia e tecnica
Acciaio e tessuto
Cuoio impresso, dorato e dipinto
legno, pergamena e ferro
Dove si trova
Armeria Reale - Galleria Beaumont
MAGGIORI DETTAGLI

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.