ESPLORA LE COLLEZIONI PER:

Spade da cavallo

Daniel Sadeler
Emanuel Sadeler

Le spade di produzione tedesca, da riferire alla scuola di Monaco, abbinano fornimenti europei a due pregiate lame persiane cinquecentesche. In molte corti, quella bavarese in particolare, si collezionavano oggetti orientali per la loro rarità e perché assecondavano il gusto per l’esotismo, tipico dell’epoca.
Le lame sono in damasco wootz, pregevole acciaio prodotto tra l’India e la Persia con un complesso procedimento di fusione a crogiolo. Sono decorate con arabeschi in oro, a cui ben si accordano i motivi decorativi delle impugnature: grottesche e figure mitologiche azzurrate su fondo aureo.
Si riteneva che la spada G.98 fosse appartenuta al duca Emanuele Filiberto di Savoia. Era conservata nella Camera dei Conti a Torino e adoperata per i giuramenti dei pubblici ufficiali.

Datazione
1600 circa (fornimento), 1624-1632 circa (fornimento), 1500 (lame)
Oggetto
Spade da cavallo
Materia e tecnica
Acciaio damasco wootz, oro, argento, rame, ottone
Dove si trova
Armeria Reale - Galleria Beaumont
MAGGIORI DETTAGLI

ORGANIZZA LA TUA VISITA

I Musei Reali di Torino sono uno dei complessi museali più estesi e più variegati d'Europa e sono pari, per le loro dimensioni e per il valore delle collezioni, alle maggiori residenza reali europee. Sono situati nel cuore della città antica e propongono un itinerario di storia, arte e natura che si snoda attraverso oltre 3 km di passeggiata museale su 30.000 mq di spazi espositivi e di deposito, 7 ettari di giardini, con testimonianze che datano dalla Preistoria all'età moderna.